Il piacere dell'onestà
Il piacere dell'onestà
Compagnia dell'Eclissi
 Compagnia dell'Eclissi

fondata il 3 novembre 2006

registrata il 7 novembre 2006

via Giuseppe De Caro, 47
84126 Salerno

C.F. 95105290654

P.I. 04457680652

CONTATTI TELEFONICI

347 6178242

338 2041379

089 254524

 

Responsabile

Enzo Tota

totaenzo@libero.it

IBAN Compagnia IT50M0837815201000000409084

Teatro Genovesi

Salerno

Bando e Regolamento 12° Festival Teatro [...]
Documento Adobe Acrobat [201.0 KB]

 APPUNTAMENTI

28 agosto 2019

La Notte dei Barbuti

Chiesa di Santa Apollonia

Cliccare sulla foto per leggere la recensione di Marisa Paladino pubblicata da Oltrecultura

22 settembre 2019

Teatro Tognazzi

Velletri (Roma)

13 ottobre 2019

Auditorium Sant'Alfonso Pagani (SA)

Sabato 19 ottobre 2019

Teatro Serpente Aureo Offida (AP)

Venerdì 25 ottobre 2019

Laives (Bolzano)

16 novembre 2019

Teatro Kulturni Dom

Gorizia

4, 5, 11, 12, 18. 19 gennaio 2020

Teatro Arbostella

Salerno

15 febbraio 2020

Auditorium Vittorino da Feltre (BL)

16 febbraio 2020

Friuli Venezia Giulia

23 febbraio 2020

Teatro d'Europa

Cesinali (AV)

9 febbraio 2020

Bisceglie (BAT)

7 marzo 2020

Teatro Comunale di Pontevico (BS)

8 marzo 2020

Spazio Modus

Verona

14 marzo 2020

Trentino

13 marzo 2020

Trentino

#extrafestivalXS2019

In occasione della Giornata della Memoria, torna in scena
"Noi, pupazzi - Storia di una vita sconvolta dal razzismo"
L'appuntamento è
domenica 27 gennaio 2019 alle ore 19 presso il Teatro Genovesi (via Sichelgaita 12A - Salerno).

Teatro Genovesi

via Principessa Sichelgaita, 12/A Salerno

 APPUNTAMENTI

Stagione 2019/2020

IN PREPARAZIONE

 LEZIONE MAGISTRALE

Parole e musica, tradizioni e generi, timbri e registri diversi si rincorrono, si sovrappongono, infine si fondono nell’arte raffinata di Peppe Barra in una sintesi di rara incisività. Saldamente ancorato alle radici della memoria e al tempo stesso proiettato nei territori sfuggenti della modernità, l’interprete di una Napoli metatemporale dipana un lungo filo che dalla favola barocca di Gian Battista Basile e dalle filastrocche mnemoniche arriva fino ai suoni e agli umori del contemporaneo; gioca con perizia consumata, mai artificiosa, sul crinale sottile che divide il dramma dall’ironia, lo strazio dallo sberleffo grasso e trasgressivo, facendo leva sulle sue intatte qualità vocali, sulla sua accattivante e originale vis istrionica, con un gusto e una tecnica che di anno in anno si fanno più sofisticati e intriganti. 
Domenica scorsa Peppe Barra ha incantato i presenti con una deliziosa lezione in musica, non dissimile da quelle che impartisce agli studenti universitari da quando la “Federico II” gli ha conferito la laurea honoris causa in letteratura, scrittura e critica teatrale. Lo ha fatto con il consueto slancio, accompagnato da due musicisti di grande talento – Paolo Del Vecchio al mandolino e Luca Urciuoli al piano – per festeggiare Enzo Tota, che per il suo settantesimo compleanno ha voluto riunire gli amici al Teatro Genovesi, nello spazio in cui da oltre un decennio la Compagnia dell’Eclissi, da lui fondata, opera con impegno e passione. Tutti in piedi, dopo un’ora e venti di autentico godimento, ad applaudire il Maestro, poi a brindare. Una serata memorabile, che ha saputo emozionare e divertire nel segno di un artista intramontabile. 

(Marcello Andria)